La relazione tra età e prestazione. Fuori dai luoghi comuni

La relazione fra andamento della prestazione e la crescita dell’età-anzianità del personale è da sempre controversa. La convinzione diffusa è che all’aumentare dell’età anagrafica, il livello della performance diminuisca, in quanto gli aged worker risultano avere difficoltà a gestire e adattarsi al cambiamento, hanno performance decrescenti e inferiori al necessario, sono incapaci di assimilare e allinearsi alle nuove tecnologie, hanno costi maggiori e comunque più alti rispetto ai giovani.

Continue Reading

Il naturale ciclo della vita

Tra i tanti problemi del mondo di oggi – che definiamo “complesso” – è comparso anche quello dell’“active ageing”. Tradotto in parole povere la sostanza è: come affrontare in azienda il progressivo innalzarsi dell’età media della forza lavoro. Non potendo etichettare questa fascia di popolazione aziendale tra i 55 ed i 65 anni come “anziana” - attribuzione che la demografia oramai assegna agli over 65 - si utilizza un termine più politically correct come “aged workforce”, oppure più neutro come over 55.

Continue Reading

Le rigidità flessibili dell'HRM giapponese

Il Giappone viene spesso ricordato per le caratteristiche peculiari del suo sistema di Human Resource Management. In particolare, il cosiddetto contratto di “impiego a vita” (life-term employment) è richiamato ancora come un caso estremo nel contesto internazionale di relazioni industriali, per la “fidelizzazione” reciproca fra lavoratore ed azienda.

Continue Reading

Lo sviluppo non lineare sulle skill complementari delle persone

Al volgere del millennio, l’attenzione degli studiosi, accademici e consulenti, si è rivolta verso una concezione significativamente originale e differente dello Sviluppo delle Persone nelle Organizzazioni. Piuttosto che lavorare sui gap, sulle lacune da colmare, sui deficit da superare, ha posto l’attenzione sui punti di forza, sulle aree di eccellenza, a partire dalle quali far evolvere le persone verso più elevati traguardi.

Continue Reading

Anche la formazione deve essere Lean

Il contesto della formazione è cambiato e ha reso anacronistici gran parte degli approcci alla formazione più in voga nell'ultimo decennio del secolo scorso: lunghi percorsi di sensibilizzazione, socializzazione e cooptazione legati ai momenti chiave della carriera (neo assunto, supervisore, quadro, dirigente); programmi, articolati su decine di descrittori e volti a colmare gap di competenza tecnica e gestionale; corsi per il potenziamento delle soft skill (come comunicare meglio, come lavorare in team, come negoziare,...).

Continue Reading

Un Test sulle politiche di active ageing nella tua azienda

Nella testa delle persone

Accade spesso, soprattutto nelle aziende che producono servizi - in particolare quelli ad alto contenuto di lavoro professionale - che non sia facile riconoscere le concatenazioni di attività che definiscono i processi di lavoro. Essi appaiono frammentati, non evidenti, talvolta nascosti, liberamente interpretati di volta in volta a seconda dell’esperienza o del profilo di competenza delle persone coinvolte, e delle prassi consolidatesi in ciascuna ambito dell’impresa.

Continue Reading

Chi siamo e cosa vorremmo essere

In tempi di radicale cambiamento, c'è da considerare il ruolo molto forte che gioca l'identità dell'organizzazione, che non sempre cambia con la stessa velocità con la quale si vorrebbero realizzare i processi di riorganizzazione. In uno studio recente un gruppo di ricercatori della Harvard Business School ha esaminato la relazione tra progettazione organizzativa e identità organizzativa.

Continue Reading

Paperless revolution*

Quando si fa riferimento alla "digitalizzazione" si intende l'introduzione di soluzioni tecnologiche a supporto dei processi lavorativi, come la sostituzione dell'informazione su supporto cartaceo con quella su supporto digitale. Ma ancora oggi capita di vedere stampare quel documento, firmarlo, apporre un riferimento temporale e necessariamente archiviarlo in formato cartaceo, ogniqualvolta il processo abbisogna di produrre un'informazione con validità legale (un contratto, una ricevuta, un attestato, una cartella clinica, etc.)

Continue Reading

Site Meter