La trasversalità del sapere organizzativo

I confini del concetto di "campo organizzativo" sono sempre più sfumati. Ad esso afferiscono sia filoni classici di studio e d'intervento, sia applicazioni pratiche più recenti, spesso accompagnate dalla tecnologia e non sempre sostenute da teorie robuste. Per comprendere la differenza, potremmo citare tra i filoni classici di studio e d'intervento:

Continue Reading

Quella creatività sovversiva e destabilizzante che favorisce l’innovazione

Fino a qualche decennio fa, i sostenitori della creatività nel sistema produttivo e nelle organizzazioni erano guardati con sospetto a causa di antiche diffidenze culturali che accostavano il pensiero creativo esclusivamente ad un’«originalità artistica» o «fantasia evasiva». Secondo molti la creatività rappresenta un vero e proprio pericolo per le aziende e le organizzazioni che mirano a massimizzare gli «imperativi economici» di coordinazione, produttività e controllo.

Continue Reading

Digital transformation: il nodo delle competenze digitali

Laddove il gap digitale diviene una sfida, la capacità di governo del processo di digitalizzazione all’interno delle singole organizzazioni è riconosciuto come fattore chiave di successo, e le competenze digitali del personale IT una condizione imprescindibile. Servirebbero scelte strategiche coraggiose da parte del management per potenziare le capacità di governo, realizzazione e gestione delle soluzioni digitali, sia sul piano tecnologico sia su quello organizzativo.

Continue Reading

Il riconoscimento tramite webcam

Fino ad oggi ‘riconoscere’ significava farsi identificare con certezza e tramite riscontro con un documento di identità valido da un pubblico ufficiale o da funzionari incaricati direttamente da una Certification Authority. Ora non è più l’unica possibilità. È stato recentemente approvato da AgID, il “riconoscimento tramite webcam”. Nonostante il brevetto sia di recente attuazione, vi sono già numerosi casi d’uso che vanno oltre la semplice vendita di firme digitali: molte banche online, ad esempio, usano il riconoscimento webcam al fine di aprire e gestire un conto corrente in totale sicurezza e con pieno valore legale.

Continue Reading

La relazione tra età e prestazione. Fuori dai luoghi comuni

La relazione fra andamento della prestazione e la crescita dell’età-anzianità del personale è da sempre controversa. La convinzione diffusa è che all’aumentare dell’età anagrafica, il livello della performance diminuisca, in quanto gli aged worker risultano avere difficoltà a gestire e adattarsi al cambiamento, hanno performance decrescenti e inferiori al necessario, sono incapaci di assimilare e allinearsi alle nuove tecnologie, hanno costi maggiori e comunque più alti rispetto ai giovani.

Continue Reading

Dare organicità alle iniziative per gli "aged worker"

Le aziende, tranne alcune eccezioni, sono in ritardo nell’affrontare in modo efficace l’invecchiamento della popolazione aziendale. Pur ritenendolo importante e utile, non dispongono spesso delle risorse economiche necessarie da dedicarvi, e talvolta della sensibilità necessaria per trasformare alcune iniziative, spesso slegate tra loro, in un sistema gestionale completo e organico.

Continue Reading

La diagnosi delle politiche di active ageing in azienda

Il Fraud Management per intercettare i comportamenti fraudolenti

L'adozione di sistemi antifrode all'interno di aziende ed enti pubblici costituisce da alcuni anni un fenomeno in continua crescita che porta con sè implicazioni sull’organizzazione del lavoro da studiare e interpretare. La frode interessa vari ambiti della gestione aziendale, tra cui il settore informatico e quello più genericamente "contrattuale" e/o legato alle transazioni di servizio.

Continue Reading

Anche la formazione deve essere Lean

Il contesto della formazione è cambiato e ha reso anacronistici gran parte degli approcci alla formazione più in voga nell'ultimo decennio del secolo scorso: lunghi percorsi di sensibilizzazione, socializzazione e cooptazione legati ai momenti chiave della carriera (neo assunto, supervisore, quadro, dirigente); programmi, articolati su decine di descrittori e volti a colmare gap di competenza tecnica e gestionale; corsi per il potenziamento delle soft skill (come comunicare meglio, come lavorare in team, come negoziare,...).

Continue Reading

Site Meter